Industrieceramiche.com

Come Scegliere l'illuminazione Giardino

Come Scegliere l'illuminazione Giardino

Sicurezza, Funzionalità, Bellezza e Relax, quando scende la sera, dipendo tutte dall'Illuminazione Giardino. Ma come Scegliere le giuste luci per giardino?

L'illuminazione da Giardino è indispensabile per la sicurezza degli spazi esterni ma anche per valorizzare la propria abitazione. In un mix tra funzionalità ed estetica con la corretta illuminazione per giardino puoi estendere la casa all'esterno per concederti momenti piacevoli e rilassanti all'aria aperta durante le ore serali ed allo stesso tempo dissuadere ladri dal commettere effrazioni e furti.

Il mercato dell'illuminazione da Giardino è stracolmo di soluzioni a luce LED e di illuminazione Giardino Solare, e per destreggiarsi nell'acquisto è ti forniremo 3 consigli che ti saranno sicuramente utili per evitare di spendere soldi inutilmente.

Scegliere l'illuminazione Giardino LED

Vediamo i punti principali e avere un'illuminazione Giardino LED che consuma poco e che dura a lungo.

Efficienza Luminosa

L'efficienza Luminosa è tra le voci più rilevanti quando devi scegliere l'illuminazione da giardino a LED durante la realizzazione del tuo progetto. L'efficienza luminosa è in poche parole il rapporto tra la quantità di luce emessa (Lumen) e la quantità di potenza consumata ( Watt ) e viene espressa in Lumen/Watt.

In genere le lampadine ad incandescenza hanno una efficienza luminosa media di 10 lm/w, quelle a scarica compatte circa 60 lm/w e le lampadine a LED circa 80 Lm/w. Soluzioni professionali di illuminazione per giardino a LED utilizzano moduli con chip LED di 200 Lumen/watt che sommati alle perdite di linea e del trasformatore garantiscono una efficienza di 180 Lumen/watt.

Lascia stare le diciture della classificazione energetica a, a+ ed a++ che non permettono di effettuare la scelta migliore.Quello che deve appunto guardare è il rapporto tra lumen e watt.
Tuttavia questa efficienza luminosa va considerata anche in base a come avviene la diffusione della luce.

I Giardini possono essere illuminati esclusivamente con luce diretta, con luce indiretta e come avviene più frequentemente in modalità mista. La luce diretta come dice la parola stessa è quella che perviene direttamente sull'elemento da illuminare mentre quella indiretta svolge il suo ruolo attraverso la rifrazione della luce su vari elementi.

La prima modalità è molto più efficiente e le perdite di luce sono minime specialmente se si orienta la luce correttamente dall'alto verso il suolo o pareti esterne da illuminare. Un chiaro esempio di luce diretta è quella di un faro da esterno che illumina un'ampia area in giardino orientandosi verso il suolo. In questo caso la luce viene diffusa solo dove serve.

La luce indiretta è molto elegante è in grado di creare un ambiente piacevole ma è soggetta ad elevate perdite in quanto parte della luce viene dispersa riflettendosi sui punti focali dove ad esempio abbiamo direzionato un faretto LED da esterno.

Ad ogni modo la quantità di luce necessaria al tuo progetto di illuminazione giardino sarà sempre la stessa dovrai quindi destreggiarti tra efficienza luminosa e diffusione della luce per ottenere il massimo in termini di risparmio energetico.

Durata delle Luci Da Giardino a LED

Durata del Supporto

I supporti dei dispositivi di illuminazione per giardino come dice la parola, supportano e proteggono il corpo illuminante. I materiali con cui vengono realizzati possono essere di vario tipo come in metallo ad esempio alluminio, acciaio, acciaio inox, oppure in materiali plastici ma anche legno o terracotta per i più estrosi. Tuttavia la caratteristica principale che devono possedere è la resistenza agli agenti atmosferici.

Sia dal punto di vista strutturale che dal punto di vista estetico è importante adottare soluzioni che garantiscano l'inalterabilità del prodotto. Ad esempio l'acciaio inox è durevole ma le semplici verniciature hanno una breve durata.
Per questo motivo si tende ad utilizzare trattamenti speciali come la cromatura o l'ossidazione forzata come avviene nel cor-ten dove la protezione assume anche un ruolo estetico molto gradito. Tra i trattamenti più moderni e durevoli nei prodotti di illuminazione da giardino c'è l'impiego di alluminio anodizzato trattato in una lega a bagno d'argento, utilizzato anche per li infissi in luoghi di mare dove l'usura è all'ordine del giorno.

Inoltre parlando di luci da Giardino a LED i dispositivi devono garantire la protezione per le lampadine a led o moduli LED degli apparecchi. Il grado di protezione IP si riferisce appunto al livello di protezione da acqua e polveri. Tuttavia anche se un dispositivo è IP68 all'acquisto, il problema sta nel per quanto tempo manterrà tale protezione. E questo dipende dalla qualità di materiali e finiture delle luci da esterno a LED.

Durata dei LED

Il periodo di vita utile della fonte illuminante è senz'altro un fattore da tenere in considerazione prima di acquistare delle luci da Giardino a LED.
Le lampadine a LED in condizioni ottimali hanno una durata media che va dalle 30000 alle 50000 ore. In ambiente esterno questa durata si riduce essendo le lampadine non protette da shock di rete dovuti ad accensione e spegnimento di elettrodomestici, pompe dell'acqua etc. , ed anche in base alla protezione che è in grado di conferire la struttura del porta lampada come abbiamo visto in precedenza.

Il tipo di alimentazione e la dissipazione del calore sono i fattori principali per la durata di un dispositivo a LED.
Nelle lampadine a LED l'alimentazione è integrata composta da elettronica semplice e spesso scarsa di qualità, e vista l'integrazione la dissipazione di calore non è ottimale.

Invece nelle soluzioni a LED integrate che si avvalgono di moduli LED viene il più delle volte usata una elettronica professionale alimentata da trasformatori 220 / 12 Volt centralizzati o suddivisi per ogni punto luce in esterno.
Qui il punto debole è il trasformatore. Infatti anche i migliori non passano i 10 anni di vita. Per avere meno problemi possibili si consiglia di usare un impianto di illuminazione giardino a 12 Volt con alimentatore centralizzato e di qualità per permettere ai moduli LED di durare di più e di ridurre la manutenzione alla semplice sostituzione di un componente quali l'alimentatore.

Con questi accorgimenti si può arrivare ad una durata dei punti luce con moduli LED integrati che come minimo raddoppia la durata rispetto ad una lampadina arrivando a raggiungere oltre le 100000 ore di vita utile.

Luci per Giardino: Meglio Luce Calda

Una delle domande che ci si pone più di frequente è se scegliere dei LED a luce calda o LED a luce Fredda per illuminare il giardino. Molte volte la luce naturale non viene nemmeno presa in questione ma la luce bianca si classifica in base alla temperatura di colore espressa in Kelvin attraverso questa categorizzazione:

  • Luce Fredda se la temperatura è superiore a 5300 K
  • Luce Neutra o Naturale se la temperatura è compresa tra 3300 K e 5300 K
  • Luce Calda se la temperatura di colore è inferiore a 3300 K

Per capirci meglio la luce calda è giallo ambrata, la luce fredda tende all'azzurrino e la luce neutra o naturale è quella più bianca.
Ultimamente ci sono state molte discussioni in merito alla luce da utilizzare per l'illuminazione esterna a seguito del passaggio al LED per l'illuminazione pubblica. Da queste discussioni è emerso che quasi tutti preferiscono la luce calda anche se è leggermente meno efficiente della luce naturale o della luce fredda.

Il motivo della predilizione per la luce calda nell'illuminare gli spazi esterni è un motivo principalmente biologico legato ai nostri cicli circadiani. Infatti il nostro corpo per regolare l'orologio biologico e la produzione/soppressione degli ormoni prende riferimento dalla luce del cielo ed in assenza di quella dalla luce artificiale che ci circonda.

Da millenni il nostro corpo è abituato alla luce delle candele e lucerne alla sera di conseguenza la produzione di melatonina, un ormone per favorire il rilassamento ed il sonno che inizia la sua produzione al calar del sole, con la luce calda non presenta problemi. Lo stesso non si può dire della luce fredda che ha come risposta dal nostro corpo il bloccare la produzione di questo indispensabile ormone.
Quindi la magica atmosfera che la luce calda è in grado di donare ai nostri giardini è legata alla non inibizione della melatonina che rende questa tonalità di luce la migliore per illuminare il giardino.

Evita l'illuminazione da Giardino ad Energia Solare

I prodotti di illuminazione giardino solare come i lampioni, applique e lampade da giardino solari sono ampiamente sopravalutate come soluzione per illuminare il giardino. Le luci da Giardino solari infatti presentano molti aspetti critici anche sotto il punto di vista economico.

Per funzionare questi dispositivi ad "impatto zero" devono ricevere durante il giorno una quantità sufficiente di raggi solari da portare la batteria ad un livello di carica che garantisca di fornire abbastanza energia elettrica per alimentare le luci LED dell'illuminazione solare per giardino dal tramonto all'alba e con la giusta potenza.

Nei dispositivi che integrano il pannello solare diventa un problema ricaricare la batteria in modo adeguato perchè il sole non raggiunge tutti gli stessi punti di casa e del giardino. Ad esempio alcuni prodotti necessitano di essere collocati nelle pareti nord della casa dove il sole non arriva mai. Inoltre i livelli di irraggiamento del sole cambiano in base alle coordinate geografiche ed una soluzione standard commerciali non sono idonee a funzionare bene ovunque.

Questo è uno dei motivi per cui è meglio installare dei pannelli solari sopra il tetto invece di usare tanti punti luce giardino solari con relativi pannellini che rischiano di restare in ombra e quindi essere mal funzionanti. Inoltre bisogna dire che per lampade e lampioni da giardino ad energia solare non possono permetterti di accedere ai contributi statali come invece avviene per chi realizza un impianto solare fotovoltaico per la casa, che quindi ha un risparmio complessivo del 50% sulla parte fotovoltaica.

Conclusioni sulla scelta delle luci da Giardino

In conclusione, come avviene in tutte le cose, per ottenere il risultato migliore occorre avere un progetto. Riassumendo i concetti base di questo articolo possiamo sintetizzarlo in questi pochi consigli:

  • Usare Illuminazione da esterno con moduli LED integrati
  • Usare impianto di illuminazione per giardino in bassa tensione con alimentazione centralizzata
  • Usa soluzioni di qualità (l'illuminazione esterna deve essere robusta e durevole sotto tutti i punti di vista)
  • Usare la luce calda (non sbagli mai)
  • Evitare l'inquinamento luminoso ed abbagli
  • per le zone funzionali prediligere la luce diretta
  • non pensare alla domotica a meno che per i consumi invece di illuminazione giardini si parli di illuminazione parchi, oppure se vuoi un giardino di lusso
  • Evitare soluzioni come lampade da giardino solari

Bene ora non hai più scuse per essere al buio è ora di illuminare il tuo Giardino!!!

Pubblicata il 17/05/2017 14.57.19