Industrieceramiche.com

Lavori di ristrutturazione: ecco da dove cominciare

Lavori di ristrutturazione: ecco da dove cominciare

Se hai in mente di approntare lavori di ristrutturazione alla tua abitazione, è molto importante pianificare tutti gli interventi che vuoi realizzare, per poter usufruire di una progettazione accurata e, soprattutto, per evitare inconvenienti di qualsiasi tipo. Ciò vuol dire che non puoi fare a meno di procedere a una verifica preliminare dello stato dei luoghi: il consiglio è quello di fare eseguire una perizia tecnica sul tuo immobile a un esperto del settore. Non devi pensare che ristrutturare casa voglia dire solo migliorare l'aspetto estetico degli ambienti: si tratta soprattutto di sistemare, di riparare o addirittura di rifare da cima a fondo ciò che è nascosto.

Quanto costa ristrutturare casa

Nel momento in cui ti approcci ai lavori di ristrutturazione, pertanto, ti conviene individuare con precisione la loro priorità, anche per essere in grado di quantificare le spese relative. Ecco perché devi pensare alle caratteristiche degli impianti (a gas ed elettrico) e capire se la tua abitazione è isolata in maniera opportuna, per poi stabilire gli interventi a seconda della presenza della fossa biologica o del collegamento con la rete fognaria pubblica. Inoltre, devi verificare se c'è bisogno di riorganizzare gli spazi, magari abbattendo alcuni tramezzi, e accertare le condizioni dei rivestimenti dei pavimenti e dei muri. Non devi trascurare, infine, gli eventuali problemi di infestazione: la ristrutturazione è l'occasione per dire addio una volta per tutte alle cimici, agli scarafaggi e alle termiti.

Gli esperti raccomandano di far redigere una relazione tecnica al cui interno venga illustrato in modo dettagliato lo stato dei luoghi. Puoi rivolgerti a un professionista abilitato o a un architetto per ottenere tutti i consigli di cui hai bisogno. Ricorda che bisogna sempre iniziare dagli interventi strutturali, per poi concludere i lavori con le rifiniture e gli interni.

Le fasi principali della ristrutturazione

Una fase indispensabile in qualsiasi opera di ristrutturazione è quella della demolizione: si tratta di procedere all'abbattimento dei tramezzi, per poi rimuovere tutti gli arredi fissi del bagno, della cucina e degli altri ambienti che devono essere rimessi a nuovo. Anche il camino può essere d'intralcio per la messa a punto del progetto: naturalmente c'è bisogno di un professionista specializzato per intervenire, tenendo presente che per un'abitazione che si sviluppa su più piani si deve iniziare da quelli superiori, anche per rendere più semplici le operazioni di pulizia.

Dopodiché arriva il momento di creare le tracce al cui interno dovranno passare le guaine di protezione. La realizzazione degli scarichi e gli interventi di predisposizione per i tubi e per i cavi elettrici anticipano la costruzione delle solette in cemento per i pavimenti. Se la casa ha dei problemi di infiltrazioni o di umidità, questo è il momento di risolverli. Una volta che ti sei dedicato alle componenti strutturali, ti puoi concentrare sulla messa a norma della rete fognaria, sulla predisposizione degli impianti e sull'installazione dei termosifoni e della caldaia. Per l'impianto elettrico sono da curare la distribuzione delle prese, l'alimentazione e la messa a terra della rete di comunicazione, mentre per l'impianto idraulico si deve pensare all'installazione dei sanitari e ai tubi di ingresso dell'acqua.

Ma non è tutto, perché poi arriva il momento dell'allacciamento dal contatore alla caldaia per la rete del gas e del controllo del sistema di ventilazione. Nel contesto dei lavori di ristrutturazione, sono molto importanti anche le opere di isolamento: e non si parla solo di isolamento termico, indispensabile per ridurre i consumi, ma anche di isolamento acustico, da cui dipende la possibilità di beneficiare di un comfort abitativo ottimale. Dal tetto ai muri esterni, sono molti i punti in cui si può intervenire: vale la pena di tener presente, poi, che per gli interventi di miglioramento dell'efficienza energetica è possibile richiedere e ottenere delle agevolazioni fiscali.

Pubblicata il 15/12/2017 12.56.59