Industrieceramiche.com
Pavimenti anticaduta indoor, come pulirli?

Pavimenti anticaduta indoor, come pulirli?

Pavimenti anticaduta indoor, come pulirli?

Aspetto fondamentale nelle pavimentazioni anticaduta, anche quelle indoor, è la loro pulizia soprattutto quando sono utilizzate da bambini e ragazzi. Tutti i tipi di pavimenti antishock hanno necessità di una pulizia periodica perché anche se sono al coperto e quindi non risentono degli agenti atmosferici, comunque i continui passaggi, la polvere, l'umidità e altre cause contribuiscono e renderli potenzialmente dannosi per chi li usa.

La frequenza della pulizia dipende comunque in primis dall’intensità del loro utilizzo e dal tipo di utenza che li calpesta solitamente. Quindi se c'è un utilizzo giornaliero e con più persone, i pavimenti di sicurezza vanno puliti a fondo almeno un paio di volte al mese onde evitare problemi. Ma quali sono le principali cause che producono usura nei tappeti anticaduta e quindi vanno rimosse con cura?

Ad esempio le macchie prodotte in seguito al versamento di bibite e di gomme da masticare sulla superficie, oppure la pellicola biancastra che si deposita sulla superficie a causa dei sali dissolti nell’acqua che viene versata sulla pavimentazione antishock, o ancora quando le mattonelle vengono piazzate accanto a vasche e piscine al coperto, con l'acqua che fuoriesce dalle piscine stesse.

In questo caso è preferibile non utilizzare il bromo perché questa sostanza crea macchie indelebili, mentre il detergente ideale per eliminare i depositi salini biancastri è un abrasivo leggero al quale viene aggiunta della candeggina.

La migliore tecnica da seguire per la pulizia delle superfici sporcate a cause del passaggio continuo oppure dei depositi salini è quella di intervenire in anticipo, non appena lo sporco o l'agente inquinante appare perché altrimenti sarà molto più difficile eliminarlo.

L'abrasivo leggero con candeggina è un detersivo che solitamente si utilizza anche per la pulizia delle vasche da bagno e quindi può essere sostituito con prodotti equivalenti sempre che vengano testati prima del loro utilizzo. Sarà sufficiente diluire il detergente in proporzione di una parte in due parti di acqua del rubinetto e poi mescolare bene.

Una volta preparato il prodotto, basterà pulire bene tutta la superficie interessata con questa soluzione con l’aiuto di uno spazzolone, senza danneggiare la pavimentazione anticaduta. Le setole dello spazzolone quindi dovranno essere sufficientemente dure in modo da rimuovere lo sporco e con uno spessore sufficiente da penetrare lo spazio fra i vari granuli delle mattonelle o del tappeto. In seguito sarà sufficiente sciacquare la superficie con acqua.

Nel caso però il deposito di sporco sia eccessivo, utilizzare detergente senza diluizione in acqua. E per eliminare le gomme da masticare? Il trucco è il ghiaccio secco. Quando il chewing-gum si sarà indurito a contatto con il ghiaccio, si potrà rimuoverlo con l’aiuto di una spatola.

Pubblicata il 08/06/2017 10.52.00