Industrieceramiche.com
Piemme presenta le piastrelle della collezione Fragments

Piemme presenta le piastrelle della collezione Fragments

Piemme presenta le piastrelle della collezione Fragments

Le Ceramiche Piemme hanno superato se stesse con la straordinaria collezione Fragments così denominata da Pierre Charpin. Il nome non è stato dato a caso ma è la celebrazione di tutte le ricerche e del paziente lavoro di composizione condotto per giungere a questo strabiliante risultato. In questi cosiddetti Fragments c'è la sua personale visione dello spazio e delle superfici oltre agli elementi provenienti da Fiorano Modenese.

Una sorta di reinterpretazione della ceramica condotta con dovizia di particolari e un inconfondibile tocco artistico. Il progetto consta di due decori denominati Form e Oblong il cui segno distintivo è questa ricerca costante del movimento che si coglie in vari aspetti: la resina che non ha tagli e interruzioni, la pietra con le sue sfaccettature, la maiolica che riveste di luce le pareti e il gioco dei colori scelti appositamente per creare dei giochi grazie all'effetto brillante e matt sapientemente alternato.

Il movimento è anche aiutato dalle tonalità di colore di queste piastrelle. Si tratta di nuance molto particolari come Milk chiara e accogliente, Cloud più scura e decisa, Charcoal più urbano e decisamente scuro e poi Tan il cui nome significa ″abbronzatura″ e che quindi evoca una sensazione di calore e che è disponibile in due differenti effetti: Resin e Wood per imitare la resina e il legno. Ci sono poi anche le piastrelle che evocano l'effetto maiolica. Queste bellissime creazioni prevedono due tinte: Fern e Ocean. Per quanto riguarda le finiture effetto 3D ci sono le particolarissime Dune, Paint e Hatch. Da oggi le maioliche hanno cambiato volto.