Accessori bagno>>La moda entra in bagno: Agatha Ruiz de la Prada

La moda entra in bagno: Agatha Ruiz de la Prada

La moda entra in bagno: Agatha Ruiz de la Prada
Solitamente, quando parliamo di Arredo Bagno, arrivano ai nostri occhi immagini di eleganti lavandini bianchi, angoli doccia levigati e sanitari classici. Difficilmente pensiamo a oggetti colorati, stravaganti, diversi. Se poi nominiamo la stilista Agatha Ruiz de la Prada, ci diventa impossibile associare professione e nome al mondo del design.
Ma è proprio questa distanza tra ruolo e prodotto che viene colmata dalla fantasia di questa stilista spagnola, osannata in patria come nel resto del mondo per il suo punto di vista a tinte forti, stilista della persona che però non ha mai scansato tutti gli altri aspetti della moda, intendendola davvero a 360°.
 
Classe ’60, diplomata alla scuola di moda di Barcellona, Agatha esordisce a soli ventuno anni con la sua prima sfilata, ed è subito clamore: se fino a quel momento le sfilate spagnole erano state contrassegnate da sobrietà e colori classici, ora sulle passerelle sfila il colore pastello, accessori e forme, tante forme, dal cuore (suo marchio di fabbrica) alla stella, passando per il fiore e la luna. Dopo dieci anni di sfilate di moda, la De La Prada decide di uscire dai canoni di “moda per la persona” e di sperimentare quella “per l’arredamento”, spaziando dall’oggetto per arrivare fino al mobile o, come nel nostro caso, alle forniture per bagni.
Inizia così le sue collaborazioni con Swatch, Absolut, Audi, DHL, addirittura una piccola collezione per la “Barbie” ed una campagna pubblicitaria per i primi Macintosh della Apple.
Il suo nome si fa strada tra i guru della moda alla velocità della luce, comincia ad essere un punto fermo per quanto riguarda la fantasia e la spensieratezza in un mondo forse a volte troppo grigio e rigoroso.
 
Ed è proprio al Cersaie 2011 che Agatha ha dato il meglio di se, presentando una collezione in collaborazione con Valli Arredobagno, azienda lombarda leader nel settore da più di vent’anni. Gli articoli presentati sono principalmente tre: accessorio per doccia, asciugamani ed un lavabo, legati uno all’altro da quello che certificavamo prima come marchio di fabbrica, e cioè il cuore.
 
Ma i piatti forti dell’eclettica artista spagnola sono senza dubbio gli accessori, che riescono a riempire di colore il vostro bagno senza opprimere, danno vivacità senza disturbare. Le cassettiere, ad esempio, si trasformano da oggetto utile ad indispensabile: grazie ad un semplice ma efficace tubo in alluminio che corre per tutta l’altezza della cassettiera, i vani per riporre profumi, spugne, saponi o piccoli asciugamani anziché essere estratti sono “spostati” di lato, in modo tal da permettere a chi la usa di inserire il tutto dall’alto, per poi ricomporlo in modo da formare un piccola colonna. Inutile dirlo, ma sul davanti di ogni cassetto è intagliato un cuore.
Ed è sempre il cuore a risultare protagonista, con i porta asciugamani a muro, piccoli ripiani in plexiglass e appendi accappatoi sempre a muro. Completa il quadro (ed è proprio il caso di dirlo) un delicatissimo specchio dagli angoli arrotondati, affiancato da un piccolo armadietto che però, e questo sorprende, ha un fiore stilizzato sul davanti.
 
Cuori, fiori, forme arrotondate e colori pastello rendono ogni oggetto di De La Prada un oggetto unico, proprio, che entra subito a far parte della quotidianità di ognuno di noi senza voler farsi vedere, senza voler spiccare, ma che diventerà immediatamente un qualcosa di nostro, e basta.