Complementi d'arredo>>Alessi sempre alla ricerca del design

Alessi sempre alla ricerca del design

Alessi sempre alla ricerca del design

Alessi è uno di quei marchi che non si limitano a stare al passo con i tempi, ma che cercano di precorrerli. Lo dimostra il fatto che la nuova collezione, presentata in occasione delle ultime fiere europee, sia interamente ispirata al mondo delle arti applicate.

Gli oggetti casalinghi che fanno parte di questa nuova raccolta di living accessories sono dunque destinati a stravolgere totalmente quello che Alessi definisce il "paesaggio domestico". Tra utensili da cucina e complementi d’arredo che sembrano opere d’arte, servizi di piatti e idee regalo, ce n’è veramente per tutti i gusti. Ma il cavallo di battaglia di questa nuova collezione è sicuramente la serie Human, che ingloba alcuni degli accessori da tavola più belli che Alessi abbia mai ideato.

Si tratta, nello specifico, di un’insalatiera e di speciali posate da insalata, dessert e antipasto, che l’azienda ha appositamente disegnato per l’alta ristorazione. Non sono da meno le altre capsule collection che fanno parte della nuova linea, composte da servizi di piatti in tinte pastello, bollitori elettrici, vasi di design, zuccheriere dalle linee sofisticate, scatole portaoggetti e portabottiglie che, oltre ad essere funzionali, arredano.

Omaggio ad Ettore Sottsass

Alessi ha riproposto un’edizione speciale del centrotavola in legno di tiglio, ideato dall’architetto Ettore Sottsass nel 1990 e contenuto nel catalogo Twegi. Realizzato in 999 pezzi minuta il centrotavola, si caratterizza per una struttura formata da una sovrapposizione di elementi, ottenuta tramite un’antica tecnica di tornitura artigianale, utilizzando legni pregiati. Un omaggio a uno dei maestri del design italiano, scomparso nel 2007 e con cui l’azienda ha voluto ricordare il centenario della sua nascita. avvenuta il 14 settembre 1917. La collaborazione tra Alessi e l’architetto inizio nel 1972, quando Ettore Sottsass lavorava per Olivetti ed era conosciuto per il suo design radicale, ovvero un nuovo modo di interpretare gli oggetti che dovevano essere espressione delle problematiche sociali, etiche e politiche del periodo. Il sodalizio con il designer ha contribuito notevolmente all’affermazione e crescita dell’azienda, tanto che molti arredi sono diventati delle vere icone di stile apprezzate in tutto il mondo.


La visione critica delle cose, l’orientamento ad una progettualità essenziale ma allo stesso tempo sperimentale di Sottsass ha portato a dare un’identità esclusiva ad Alessi, tanto da portarla a essere un vero punto di riferimento nel settore dei prodotti per la casa. Tra gli altri prodotti molto apprezzati le posate "Nuovo Milano" del 1987 e i piatti "La Bella Tavola" del 1993. Mentre, il centrotavola del centenario, fa parte della collezione Twergi del 1990. Quest’ultima, il cui nome allude ai folletti dei boschi, comprende oggetti per la tavola, realizzati in legno da artigiani della Valle Strona, che hanno conservato nel tempo la loro contemporaneità.

Alessi spa
Pubblicata il 06/09/2019