Asciugatrici

Arredo Lavanderia>>Asciugatrici
L'asciugatrice è un elettrodomestico la cui importanza si comprende durante l'inverno o in zone in cui le temperature rimangono costantemente basse, piove e c'è un tasso di umidità particolarmente elevato. In queste condizioni, infatti, risulta difficile far asciugare il bucato dopo il lavaggio e per tale ragione si rende necessario il ricorso all'asciugatrice, strumento fondamentale da questo punto di vista.


Quale asciugatrice scegliere?

In commercio ne esistono numerosi tipi, ecco perché prendere la decisione giusta a seconda delle proprie esigenze non è sempre facile.

Per prima cosa, è opportuno puntare su modelli che appartengano alla classe energetica A, in quando consentono di ridurre i consumi di energia elettrica quando sono in funzione. Fra le varie tipologie di asciugatrici, accanto ai modelli standard troviamo quelli indicati per asciugare anche i tessuti più delicati, come ad esempio la seta o la lana, senza correre il pericolo di rovinarli. I modelli di asciugatrici si possono suddividere in due maxi-categorie: quelle a condensa e quelle a evacuazione, che si differenziano per il processo di smaltimento dell'acqua.
Prodotti 

Asciugabiancheria 8 kg Hoover

L'asciugabiancheria Hoover VTC680NBX-S è un elettrodomestico pratico ed efficiente, che presenta una classe energetica B. Il carico di bucato asciugabile raggiunge gli 8 kg di peso

Asciugabiancheria Hoover

Pratica, efficiente e ricca di buone caratteristiche tecniche, l'asciugabiancheria Hoover VTH980NAT

Asciugatrice Whirlpool AZA-HP7004

L’ asciugatrice Whirlpool AZA-HP7004, a condensa, è la soluzione perfetta per chi desidera avere un bucato pulito e asciutto in breve tempo, limitando i consumi di energia elettrica.

Nelle asciugatrici a condensa, l'acqua raccolta dagli indumenti umidi o bagnati viene indirizzata all'interno di un serbatoio, che dovrà essere svuotato al termine di ogni ciclo di asciugatura.

Nelle asciugatrici ad evacuazione, invece, l'acqua viene espulsa attraverso un tubo di scarico (proprio come avviene con le lavatrici) e per tale motivo in questo caso si avrà bisogno di uno spazio in cui convogliare l'acqua in uscita. Fra le due tipologie, le asciugatrici ad evacuazione sono nel complesso meno pratiche. Le asciugatrici a condensa sono più comode anche per un altro motivo: l'acqua che si accumula nel serbatoio può essere utilizzata poi per altri scopi, come ad esempio innaffiare le piante in giardino. Le asciugatrici più moderne usufruiscono dello sviluppo in ambito tecnologico e sono dotate di sensori di tipo sonoro che producono dei suoni quando viene raggiunta la temperatura ideale.

Sono invece ritenuti sorpassati i modelli a ventilazione, soprattutto in termini di consumi energetici che risultano maggiori rispetto alle asciugatrici più recenti. Il prezzo delle asciugatrici può lievitare a seconda delle funzioni integrate nell'elettrodomestico e delle caratteristiche; quelle con carica dall'alto, ad esempio, costano leggermente di più in confronto ai modelli con carica frontale. Inoltre un costo più elevato può essere giustificato dalla presenza di funzioni specifiche, fra cui si può trovare lo "speed dry", vale a dire l'asciugatura rapida che avviene con un ciclo breve (in genere di 15 minuti) a temperatura elevata. Fra le altre funzioni integrate nelle asciugatrici top di gamma c'è l'adattamento del calore a particolari tipologie di tessuti, come ad esempio la lana oppure gli indumenti stampati.