Arredo Lavanderia>>Lavatrice Miele

Lavatrice Miele

Lavatrice Miele

Lavatrici Miele i modelli

La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile nella vita quotidiana. Rispetto ai primi modelli, sono state moltissime le innovazioni e i miglioramenti che la tecnologia ha apportato a questa macchina così utilizzata. I diversi modelli di lavatrici Miele dispongono delle più recenti tecnologie per assicurare ottimi lavaggi, rispetto dell'ambiente e semplicità di utilizzo.  Sul mercato si trovano lavatrici a carica dall'alto o lavatrici a carica frontale. In genere, la scelta viene effettuata a seconda dello spazio disponibile, ma ci sono diverse differenze tra i due modelli. La lavatrice a carica anteriore ha uno sportello, l'oblò, posizionato sulla parte frontale, di diametro più o meno grande.  La lavatrice a carica dall'alto presenta lo sportello per il carico sulla parte superiore. In genere è di dimensioni più piccole rispetto a quella a carica frontale, ma è più comoda da utilizzare. Naturalmente, è adatta ad essere posizionata in spazi liberi in alto e magari angusti per quanto riguarderebbe lo spazio di apertura di un eventuale oblò posto frontalmente.  Tra le tecnologie sulle quali i produttori si sono concentrati, troviamo la possibilità di programmare l'inizio del lavaggio, quella di far partire la centrifuga solo quando i capi sono distribuiti in modo omogeneo nel cestello, per evitare sbalzi dannosi alla meccanica della lavatrice, e la possibilità di riaprire l'oblò solo quando la macchina è ferma.  

Altri elettrodomestici Miele: Frigoriferi Miele

Lavatrice Miele a carica frontale

C'è tanta utile tecnologia innovativa nelle lavatrici Miele a carica frontale, per lavaggi perfetti e risparmio di energia e detersivo. Un pulito profondo e impeccabile è assicurato dal sistema PowerWash, mentre le capsule CapDosing rendono pratico e agevole il dosaggio ottimale di detersivi e ammorbidenti.  Per bucati veloci che aiutano a risparmiare energia, la lavatrice a carica frontale Miele è provvista del programma QuickPowerWash, che agisce facendo cadere getti di acqua e detersivo sul carico, pulendo perfettamente il bucato in meno di un'ora. TwinDos è un sistema bifase per dosare in modo automatico il detersivo, mentre lo Stiro Rapido provvede a distendere le fibre già nel cestello a nido d'ape riscaldato, per facilitare la successiva stiratura. Tra le funzioni innovative delle lavatrici Miele c'è un'interessante opzione Macchie, che aiuta a gestire il problema non solo con gli appositi programmi anti macchia, ma anche suggerendo sul display consigli mirati per eliminarle. Infine, è molto utile la funzione che permette di misurare il carico da lavare e stabilisce, di conseguenza, la giusta dose di detersivo da utilizzare.  

Lavatrice Miele carica dall'alto

Per chi preferisce una lavatrice Miele carica dall'alto, la tecnologia offre una serie di comode soluzioni che la rendono pratica e affidabile sotto ogni punto di vista. Innanzitutto, la biancheria viene trattata con grande riguardo, grazie ad un sistema che crea un sottile strato d'acqua tra tessuti e cestello, facendo in modo che la stoffa scivoli senza impedimenti e senza che si tirino fili o si formino nodi e piegature. Le fessure hanno bordi levigati che impediscono alle piccole parti che potrebbero staccarsi, come ganci o fibbie, di finire nella pompa.  Il cestello è studiato in modo che si apra agevolmente anche con una mano sola e che si fermi in alto, al termine del ciclo di lavaggio, così da rendere semplice l'estrazione e la gestione del bucato. In più, la lavatrice Miele a carica dall'alto è dotata di telaio mobile con rotelle estraibili, per facilitare eventuali spostamenti. Tra le opzioni disponibili c'è anche quella di Stop e di esclusione della centrifuga, con funzione Silence, affinché lavori in modo particolarmente silenzioso.

Lavatrice Miele: prezzi ed opinioni

Com'è facilmente intuibile dalle elevate prestazioni che le lavatrici Miele riescono da offrire, si tratta di macchine di altissima qualità, dotate delle tecnologie più avanzate e costruite con severi criteri di affidabilità. Esse si trovano quindi in una fascia di prezzo alta. La cifra minima per entrare in possesso di una lavatrice Miele è di 700 euro. Il modello WDA 110 a carica frontale adatta per un carico di biancheria che va da 1 a 7 chili, in classe energetica A++ costa 900 euro, mentre la WDA 200 WPM che può essere impostata per un'accensione posticipata fino a 24 ore ed ha un sistema anti allagamento è in vendita a 1000 euro. Aumentando le prestazioni anche il prezzo aumenta e il top delle lavatrici Miele, la WKR 770, costa 2000 euro, ma appartiene alla classe A+++, ha il cestello riscaldato ed è provvista del particolare motore ProfiEco. Per quel che riguarda le lavatrici Miele a carica dall'alto, i prezzi partono dai 1300 euro, fino ad arrivare a costare 1900 euro. Anche in questo caso, è l'alta tecnologia, la resistenza e la molteplicità di funzioni studiate per facilitare il compito del lavaggio e per ottenere buoni risultati, che fa arrivare a questi prezzi. Chi acquista una lavatrice Miele, però, non può fare a meno di riferire come l'affidabilità e i pregi della macchina non facciano rimpiangere la cifra spesa. I clienti che hanno provato una di queste lavatrici, pur ammettendo che inizialmente ritenevano eccessivo il costo, sono soddisfatti delle prestazioni e non si lamentano della scelta, anche perché una lavatrice Miele è garantita per ben 20 anni. Anche il design, che a prima vista può essere definito essenziale, è invece quello più adatto a durare nel tempo, senza stancare e senza avere inutili accessori che non servirebbero allo scopo, una volta passata l'enfasi della prima impressione.

Miele lavatrici

Miele lavatrici è connubio di nomi che, per chi ha provato l'abbinamento ovvero ha scelto ed usato una lavatrice Miele, è perfetto e indissolubile. Queste macchine per lavare sono robuste e tecnologicamente avanzate, tanto da aver meritato di essere inserite nel catalogo delle migliori lavatrici dell'anno. Nel dettaglio si è trattato del modello Miele Wkh130wps. E' una lavatrice dalle grandi prestazioni, che costa circa 1700 euro, ma garantisce lavaggi igienizzati, puliti ed economici. Difatti, il suo consumo elettrico medio in un anno di utilizzo normale è di circa 230 euro. Può lavare fino ad 8 kg di bucato, dispone di un comodissimo display TFT e la si può programmare per una partenza posticipata fino a 24 ore. Tra l'altro, fornisce tutte le informazioni relative al lavaggio, compresa l'ora in cui terminerà e a quanto ammonterà il consumo: un modo pratico e concreto per avere tutto sotto controllo. In più, questa lavatrice Miele può lavare in modo intensivo, per avere il pulito perfetto nel tempo più breve possibile. Un'altra comoda funzione, sempre progettata per lavare bene spendendo poco, è quella che permette di dosare il detersivo a seconda dello sporco e del bucato, bianco o colorato: il TwinDos.  Alla luce di tutto questo, è facile calcolare che se inizialmente per acquistare una lavatrice Miele è richiesta una cifra un po' più alta rispetto alla media, si tratta di un investimento che durerà negli anni, sia in termini di risparmio che per quanto riguarda la soddisfazione di avere un bucato perfetto.  

Miele lavatrici catalogo

Interessante, esaustivo e molto vasto: il catalogo Miele lavatrici illustra nei dettagli modelli, prestazioni e peculiarità dell'offerta Miele nel campo del lavaggio del bucato. Le diverse caratteristiche di ciascun modello determinano i prezzi: si parte da 800 euro fino ad arrivare a 2600 euro, scegliendo tra macchine a carica frontale o carica dall'alto. La lavatrice più economica è comunque una macchina affidabile e dotata di funzionalità innovative. Si tratta del modello WDA101 a carica frontale; questa splendida macchina lava fino a 7 kg, con 1400 giri di centrifuga al minuto. Appartiene alla classe energetica A+++ e quindi consuma, in media, 171 euro in un anno. E' dotata della possibilità di lavare a freddo o a 20°C e ha l'innovativo cestello a nido d'ape, un'esclusiva Miele che assicura lavaggi delicati, oltre che accurati. Completano le caratteristiche di questo modello il flussometro, l'indicazione del tempo residuo di lavaggio e la regolazione della schiuma. Le lavatrici Miele sfruttano tecnologia tedesca e sono realizzate in Germania. Questo spiega i prezzi non economici, ma anche la grande affidabilità e sicurezza che riescono a garantire. Sul sito è possibile visionare l'intero catalogo, con foto, descrizioni dettagliate e prezzi.  

Miele lavasciuga opinioni

La tecnologia Miele non solo per le lavatrici, ma anche per le lavasciuga. Stesso impegno, stessi eccellenti risultati.  Le lavasciuga Miele sono a carica frontale e svolgono tutte quelle prestazioni che assicurano non solo il buon lavaggio, ma anche la cura dei capi che risultano puliti, asciutti, ma anche preservati da stress e usura. Questi modelli possono essere sistemati in modo indipendente, così da essere funzionali sempre. Il processo di asciugatura è calibrato in modo che avvenga gradualmente: la termocentrifuga invia flussi di aria calda a intervalli regolari, prima dell'asciugatura vera e propria, in modo da ridurre la percentuale di acqua nel bucato. Ci sono poi 3 possibilità di asciugatura, per ogni esigenza; il programma "Rinfrescare" utilizza il vapore per ravvivare capi poco sporchi ma sgualciti. Il programma "Toglipieghe" distende i tessuti e mantiene l'umidità necessaria per uno stiro facile, ed infine la scelta "Camicie" che è specifica per questo tipo di indumento. La lavasciuga si stanno facendo largo lentamente tra i consumatori, ma con l'esperienza Miele ci si convincerà sempre più di come sia facile lavorare in casa con gli aiuti giusti.

Lavatrice Miele, breve storia

Per comprendere in pieno la filosofia dell'azienda Miele è utile conoscerne, in breve, la storia.  Era il 1899 quando Carl Miele e Reinhard Zinkann, in Germania, cominciarono a costruire centrifughe per il latte e zangole a motore elettrico. Fu nel 1900 che nacque la prima lavatrice, ispirata al funzionamento delle zangole (uno strumento per la produzione del burro). Sette anni dopo l'azienda già contava 60 operai e da allora è sempre cresciuta in grandezza, ma anche in valore e prestigio. Le lavatrici Miele nascono per lavorare a lungo, non sono elettrodomestici "usa e getta". Questo chiaramente impone materiali di qualità e tanta precisione e cura dei dettagli. Il costo iniziale si recupera abbondantemente negli anni, come il migliore degli investimenti. L'impegno è quello di essere sempre all'avanguardia anche nel rispetto per l'ambiente, nella riduzione dei consumi e nell'acquisizione delle più moderne tecnologie.  Una lavatrice Miele è facile da usare, sicura, capace di fare bucati di ogni tipo, sempre perfetti.  Miele è un'azienda leader a livello mondiale che merita in pieno la fiducia dei consumatori.

Lavatrice W1

Vi è mai capitato di rimanere immobili davanti alla biancheria da lavare, domandandovi quale fosse il programma migliore da usare? A tal proposito abbiamo un paio di suggerimenti, l’importante è suddividere la biancheria per colore e materiale, prendiamo per caso il jeans, spesso sul tessuto troviamo delle strisce bianche al termine del lavaggio, per evitare ciò, vi consigliamo di lavare i jeans al contrario e di centrifugarli con un numero di giri ridotto, inoltre sarebbe opportuno lavarli ad una temperatura non superiore a 60 gradi centigradi, anche se i jeans sono di cotone 100% è sempre meglio non lavarli con il programma cotone, ma con il programma jeans Miele, che possiede un ritmo e un livello d’acqua delicato e un numero di giri in centrifugazione ridotto, in questo modo sul pantalone si formano meno pieghe, anche la temperatura è molto bassa, solo 30 gradi, ma grazie alla funzione specifica presente sul display quest’ultima può essere modificata.

La giusta quantità di detersivo

Successivamente carichiamo la lavatrice e versiamo il detersivo, la sua quantità è indicata sulla confezione e varia in base alla quantità di biancheria, durezza dell’acqua e sporco, se non volete fare troppi calcoli con la funzione TwinDos, Miele fa tutto da se, ma ne parleremo più avanti.

Lavaggio dei maglioni

Per i maglioni morbidi il lavaggio è sicuramente quello delicato, generalmente sull’etichetta troviamo le informazioni sul suo lavaggio che potrebbe essere quello a mano, ma non è detto che sia comunque il più delicato per lavare la lana, perché spesso basta solo l’ammollo o un debole sfregamento per non farlo infeltrire, per questo Miele con la lavatrice W1 ha creato il programma lana lavaggio a mano che consente di lavare la lana in poco tempo con movimento e acqua al livello alto per evitare lo sfregamento, anche il detersivo da aggiungere sarà di tipo delicato o per capi in lana che previene l’infeltrimento delle fibre.

Basta cattivi odori e depositi

Per evitare depositi e cattivi odori a causa di frequenti lavaggi a basse temperature e sapone liquido, si consiglia di pulire con frequenza il cassetto del detersivo, la lavatrice Miele W1 permette la sua completa estrazione, inoltre ogni tanto effettuare un lavaggio a 60 gradi, ma Miele ha pensato anche a questo con la funzione pulizia macchina con il suo detersivo.

Funzione stiro

Stirare le camicie è un’incombenza spesso troppo fastidiosa, Miele ha pensato anche a questo con il programma camicie che permette a colletti e polsini di essere trattati in modo delicato grazie al ritmo di lavaggio studiato appositamente, se poi abbiamo avuto un incidente di percorso grazie all’opzione macchie la lavatrice W1 ci mostra il suggerimento su come trattare il capo e cosa aggiungere nella lavatrice.

Come dosare il detersivo

Come sicuramente saprete per un risultato ottimale è determinante non solo il programma della lavatrice che viene scelto, bensì la scelta del detersivo giusto e il dosaggio corretto. In tutte le confezioni di sapone è indicata la giusta dose per ogni tipo di lavaggio che varia per la quantità della biancheria, la durezza dell’acqua e il tipo di sporco, dato che speso non conosciamo perfettamente queste informazioni, la lavatrice Miele ci aiuta con la funzione TwinDos. Introducendo i capi nel cestello, selezionando il programma adatto e attivando il dosaggio automatico, sul display viene richiesto di inserire il grado di sporco e il colore della biancheria, in base ai parametri inseriti la macchina dosa il detersivo con un conseguente risparmio di detersivo. Nella parte bassa della lavatrice W1 è presente l’alloggiamento del detersivo a due fasi, la prima fase protegge i colori ed elimina la maggior parte dello sporco, la fase 2 consente di eliminare lo sporco e le macchie più ostinate grazie al candeggiante all’ossigeno che nei tradizionali detersivi non può essere contenuto. Un sistema completo che permette di lavare sia capi bianchi che capi colorati. E’ comunque possibile personalizzare l’impostazione del dosaggio del detersivo in caso di durezza estrema dell’acqua.

Per l’abbigliamento particolare come le giacche impermeabili, Miele ha realizzato delle capsule impermeabilizzanti e con la funzione altri programmi e l’opzione “impermeabilizzare” la vostra giacca non perderà la sua efficacia di protezione dalla pioggia.

Pubblicata il 27/12/2017 08.40.34